L'acqua sotto controllo
News

Nuovo manuale dimensionamento sfiati

14/03/2016

Il controllo e gestione dell’aria nei sistemi in pressione sono spesso sottovalutati, con la conseguenza di danni e disservizi legati ad un errato dimensionamento e posizionamento degli sfiati. Questo manuale, ideato per i tecnici del settore, illustra con chiarezza i vari tipi di sfiati, evidenziando le differenze sia d'uso che di funzionamento fra i convenzionali rompi-vuoto e due funzioni, per arrivare più in dettaglio all'utilizzo dei modelli anti-colpo d'ariete. Nel documento sono anche riportate le formule basilari per il corretto dimensionamento, oltre a indicazioni per l'installazione e ubicazione. Il manuale sarà disponibile su richiesta. Contattaci utilizzando l'apposito modulo o iscriviti alla newsletter CSA per ricevere il manuale, oltre agli aggiornamenti mensili sui prodotti, applicazioni, eventi.


CSA per il mercato spagnolo e latinoamericano

11/03/2016

È stata stampata la versione aggiornata del catalogo prodotti in spagnolo, un atto d'attenzione verso un mercato in espansione per la CSA, con le sezioni ampliate e aggiornate delle serie FOX, Lynx e XLC. Ricordiamo che sul sito è sempre disponibile la documentazione tecnica completa ed aggiornata dei prodotti CSA in tre lingue. Per essere sempre aggiornato sulle novità CSA iscriviti alla nostra newsletter mensile.


Nuove valvole di controllo del livello XLC 460-M e 465-M

09/02/2016
La nuova valvola automatica di controllo del livello costante XLC 460-M e la valvola telecontrollata con solenoide XLC 465-M, che si affiancano ai modelli già disponibili, sono dotate del nuovo pilota di livello proporzionale MCP, interamente realizzato con acciaio inossidabile e sviluppato dalla CSA al fine di assicurare una maggiore resistenza ed affidabilità in fase di regolazione.

Nuovo sistema anti-cavitazione delle valvole di controllo XLC

12/01/2016

La cavitazione è un fenomeno che si manifesta nel momento in cui la pressione all’interno della valvola scende fino a raggiungere quella di vapore, creando delle bolle che vengono successivamente trasportate dal flusso in zone con pressione maggiore, dove implodono. Questo causa forze e sollecitazioni concentrate di elevata intensità, in grado talvolta di erodere materiali ad alta resistenza come la ghisa sferoidale e l’acciaio in poche settimane ed associate a rumore e vibrazioni dannose per l’intero sistema. Nelle valvole destinate alla regolazione e controllo, la cavitazione, il cui grado ed intensità dipendono da molti parametri fra cui la forma e la struttura del corpo, avviene generalmente nell’area compresa fra la sede e l’otturatore, questo a causa dell’aumento della velocità in tali punti. Le soluzioni più usate per ridurre e limitare i danni causati dalla cavitazione prevedono l’uso di due valvole in serie, orifizi tarati e sistemi V-port. Alcune applicazioni, sia per motivi di spazio che di esigenze progettuali, richiedono però soluzioni migliorative. La CSA, a seguito di studi tuttora in corso, condotti sulla base di modelli numerici ed evidenze sperimentali, è lieta di annunciare la messa in produzione dell’ultimo dispositivo di regolazione interno serie CP, che si aggiunge a quelli esistenti. Un innovativo concetto di regolazione prevede la presenza di un sistema di contenimento, interamente realizzato in acciaio inox ad alta resistenza, con fori dissipatori calcolati in base all’applicazione per evitare la formazione di vapore nelle parti soggette ad usura, diminuendo nel contempo sia la rumorosità che la vibrazione. La nuova idrovalvola XLC CP, disponibile per le serie 400 e 300, abbina una elevata sensibilità anche in presenza di bassi valori di portata ad un’eccellente resistenza alla cavitazione, pur mantenendo una capacità idraulica idonea alle applicazioni maggiormente sottoposte a tale rischio, come ad esempio la riduzione della pressione in presenza di differenziali di pressione elevati, il sostegno/sfioro della pressione, la regolazione del livello altimetrico, ecc. Il servizio di consulenza tecnica CSA è a disposizione per fornire ulteriore informazioni.